Riorganizzazione Scolastica: un fallimento annunciato

L’introduzione dei Poli Scolastici nel nostro Comune è l’esempio lampante dell’approssimazione spacciata da decisionismo e operatività, che ha contraddistinto questa Amministrazione. A neanche un anno da questa scellerata scelta riorganizzativa si è già avuta conferma del suo fallimento: soltanto pochissimi alunni iscritti alla scuola dell’infanzia il prossimo anno (a fronte di circa 27 bambini di 3 anni residenti tra Ceppaloni ed Arpaise) e, con molta probabilità, il tempo pieno sarà trasferito ad Apollosa.

E’ il primo passo verso un declino irreversibile dell’istituzione scolastica nel nostro territorio, che porterà alla perdita dell’autonomia dell’istituto nell’immediato e, tra pochi anni, alla chiusura di molti plessi.

Un fallimento ampiamente annunciato e previsto. Purtroppo le nostre osservazioni e quelle di molti altri cittadini sono rimaste lettera morta. L’Amministrazione comunale è rimasta sorda alla voce dei diretti interessati, anzi, qualcuno che ha osato criticare la scelta, si è ritrovato querelato e solertemente indagato dalla Polizia Postale. Naturalmente a questi va la nostra più completa solidarietà. Continua la lettura di “Riorganizzazione Scolastica: un fallimento annunciato”

Ma i fondi della 32/92 non erano destinati ad interventi per i danni provocati dal terremoto 1980/1981?

Con delibera del Consiglio comunale del 28/12/2017 finalmente veniva approvato un piano di riparto per i fondi stanziati dalla Legge 32/92 e assegnati nel 2008 pari ad € 300.000,00. Fondi destinati ad interventi per i danni provocati dal terremoto del 1980. La ripartizione veniva effettuata, per stessa ammissione dell’Assessore al ramo, senza che fosse stata fatta una preventiva verifica degli aventi diritto. Fatto questo che già la dice lunga sulle capacità organizzative e gestionali dell’amministrazione. Ma tralasciamo questo aspetto, pure interessante, in quanto siamo rimasti alquanto sorpresi e perplessi nel leggere varie delibere (come di consueto pubblicate solo a distanza di molti mesi dalla loro adozione) nelle quali a fronte di investimenti, transazioni ed altri atti di vario genere le relative fonti di finanziamento vengono prelevate dai fondi 32/92

In particolare nella delibera della giunta comunale n. reg. 151/2017 vi è un elenco di tutti gli atti relativi al pagamento dei lavori ed indennità pari ad € 163.505,20, oltre € 7.930,00 per lavori di somma urgenza alla Caserma Carabinieri (delibera giunta n. 19/18), nonché €  36.000 per l’acquisizione di un rudere in via Stazione (Delibera di Giunta comunale n. 191/2017), per un importo complessivo di € 207.435,20. Tutte somme da prelevare dai fondi per il terremoto e collegati a fatti che con quell’evento drammatico nulla hanno a che vedere. Continua la lettura di “Ma i fondi della 32/92 non erano destinati ad interventi per i danni provocati dal terremoto 1980/1981?”

Riorganizzazione scolastica a Ceppaloni: caos e poca informazione

“L’estate sta finendo….”cantavano i Righeira ormai una vita fa. Ora come allora la fine del mese di agosto è tempo di rimboccarsi le maniche e riprendere quei discorsi caduti nel dimenticatoio troppo presto.

La questione è nota: qualche mese fa il sindaco Claudio Cataudo e la sua amministrazione, come segnalatoci dai genitori, senza minimamente confrontarsi con loro, hanno deciso la dislocazione della scuola su tre frazioni del comune. Il piano dovrebbe prevedere (il condizionale è d’obbligo perché a meno di un mese dall’apertura  dell’anno scolastico non è stata fatta alcuna comunicazione ufficiale) a Ceppaloni la scuola media, a Beltiglio le elementari e a San Giovanni la scuola dell’infanzia. Da quando questa ipotesi è cominciata a circolare alcuni genitori hanno chiesto un incontro con il sindaco e l’amministrazione Comunale, appello rimasto inascoltato. Continua la lettura di “Riorganizzazione scolastica a Ceppaloni: caos e poca informazione”

Contributi post alluvione a Ceppaloni: unici beneficiari parenti di amministratori comunali

Il 15 ottobre del 2015 il Sannio, ma soprattutto Benevento città e varie zone della provincia, a causa delle abbondanti piogge della notte precedente, fu colpito da una disastrosa alluvione: un evento catastrofico sia in termini economici che di vite umane.  Fu messa in ginocchio l’economia di un intero territorio, furono distrutte e chiuse intere aziende, centinaia di abitazioni private furono rese inagibili, e, purtroppo, la furia delle acque si portò via tre vite umane. Furono giorni tristi e drammatici, ma furono anche giorni in cui i beneventani e i sanniti dimostrarono all’Italia intera, grinta e forza di volontà. La voglia di rinascere e di ridare normalità ad una vita stravolta da una notte di pioggia incessante fu tale che tutti si rimboccarono le maniche e cominciarono subito a spalare fango e macerie, aiutati presto da una straordinaria ondata di solidarietà che convogliò in città gli «angeli del fango», tanti giovani provenienti dalla provincia e non solo.

Continua la lettura di “Contributi post alluvione a Ceppaloni: unici beneficiari parenti di amministratori comunali”

Concorso al Comune di Ceppaloni annullato. Avanti con il prossimo…

Cittadinaza Attiva consegna una busta chiusa con il nominativo del vincitore.

Il comune di Ceppaloni con Determinazione del Responsabile UTC n. 85 del 19.03.2018 ha annullato il bando di concorso per titoli ed esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo informatico, categoria D, posizione economica D1.

La motivazione di questo ennesimo ravvedimento da parte dell’Ente Comunale va ricercata nei rilevi fatti al Bando dal Comitato di Cittadinanza Attiva Ceppaloni e rese note con un articolo pubblicato sul portale web Ceppaloni.info il 18/03/2018.

Questa decisione rappresenta una vittoria della legalità, del Comitato di Cittadinanza Attiva ma anche la vittoria di tanti giovani che rischiavano di vedersi negare il diritto a partecipare ad un concorso fatto secondo norma di legge.

Cittadinanza Attiva interviene sulla vicenda del concorso annullato al Comune di Ceppaloni

CEPPALONI,24 GIUGNO 2017

Atteso il rilevante, anche se prevedibile esito del ricorso al Tar con il quale, come ormai a conoscenza di molti, è stato annullato il Concorso per Vicesegretario del Comune di Ceppaloniappare opportuno da parte dell’associazione socio -culturale Cittadinanza Attiva Ceppaloni, costituitosi già da parecchi mesi e che hasempre prestato attenzione all’operato dell’ente locale, fornire un quadro esaustivo della situazione, ciò che in realtà avrebbe dovuto fare l’amministrazione pubblica locale.

Continua la lettura di “Cittadinanza Attiva interviene sulla vicenda del concorso annullato al Comune di Ceppaloni”